LNP A2 Ovest – A2 Est – All-Around http://all-around.net All-Around.net la webzine dedicata al basket Fri, 07 Dec 2018 18:24:10 +0000 it-IT hourly 1 http://all-around.net/wp-content/uploads/2015/09/cropped-All-Around_logo-102-32x32.jpg LNP A2 Ovest – A2 Est – All-Around http://all-around.net 32 32 A2 Ovest Old Wild West 11^ giornata 2018-19: la BPC Virtus Cassino deve sbloccarsi entro la fine del girone d’andata arriva Treviglio http://all-around.net/2018/12/07/a2-ovest-old-wild-west-11-giornata-2018-19-la-bpc-virtus-cassino-deve-sbloccarsi-entro-la-fine-del-girone-dandata-arriva-treviglio/ Fri, 07 Dec 2018 18:24:10 +0000 http://all-around.net/?p=167469 Cassino (FR), 7 dicembre 2o18 – Undicesimo turno di regular season del campionato nazionale di Serie A2 Girone Ovest, la BPC Virtus Cassino attende una lanciatissima Remer Blu Basket Treviglio domenica 9 dicembre alle ore 18:00. Ora o mai più. Già, perchè è arrivato il tanto atteso ciclo di sfide importanti della Virtus Cassino che, con un […]

L'articolo A2 Ovest Old Wild West 11^ giornata 2018-19: la BPC Virtus Cassino deve sbloccarsi entro la fine del girone d’andata arriva Treviglio proviene da All-Around.

]]>
Cassino (FR), 7 dicembre 2o18 – Undicesimo turno di regular season del campionato nazionale di Serie A2 Girone Ovest, la BPC Virtus Cassino attende una lanciatissima Remer Blu Basket Treviglio domenica 9 dicembre alle ore 18:00.

Ora o mai più. Già, perchè è arrivato il tanto atteso ciclo di sfide importanti della Virtus Cassino che, con un terzo del campionato ormai alle spalle e zero vittorie in carniere, nelle prossime cinque partite sul finire del girone d’andata è chiamata a vincere quante più gare possibili per rimettersi in scia delle compagini che lotteranno da qui alla fine della stagione per la salvezza.

Domenica quindi arriva la prima di queste gare che possono dare un nuovo impulso al campionato dei rossoblu. La prima di queste, vs la Blu Basket Treviglio sarà vs una formazione importante, storica piazza della Serie A2, che dopo un avvio di stagione non dei migliori, viene da un periodo più che positivo, dopo anche la straordinaria vittoria casalinga contro Trapani nell’ultimo turno di campionato all’overtime, ha il morale a mille.

Dopo i playoff conquistati sul finire della regular season della scorsa stagione agonistica grazie ad una risalita imperiosa, in casa Treviglio non sono mancate di certo le difficoltà nella costruzione della squadra, con l’addio in casa Remer di due pilastri come Tommaso Marino, trasferitosi a Siena, e Lele Rossi, giocatore attuale di Imola. Dopo i dubbi anche circa la permanenza dello stesso coach biancoblu Adriano Vertemati, l’allenatore nativo di Milano ha deciso di restare alla corte della squadra bergamasca con la stessa passione, dedizione e impegno, che hanno fatto da sempre parte del suo ‘credo-cestistico’.

Le punte di diamante sono Lorenzo Caroti che guida la squadra; playmaker classe ’97 arrivato da Reggio Calabria, forma l’asse play/pivot con Jacopo Borra, centro dalle importanti doti atletiche, fisiche, ma con mani molto educate. A dargli manforte nel reparto piccoli, Andrea Pecchia, diventato ormai una certezza per il coach lombardo, ala piccola e capitano della Remer, che viene affiancato dagli stranieri nei ruoli di guardia ed ala-grande, Chris Roberts e l’ala Mitja Nikolic, giocatore dotato di grande tiro e di grande impatto in termini di punti sulla gara, che stando alle statistiche e al canestro della vittoria realizzato nella scorsa gara contro Trapani, sta davvero dando una grande mano alla causa Blu Basket.

L’impostazione della pallacanestro di Vertemati è chiara: Borra è chiamato a fare la voce grossa sotto canestro, Caroti, Roberts e Nikolic, dovranno spingere sull’acceleratore ed alzare i ritmi della partita, mentre Pecchia è sicuramente il tutto fare della squadra, chiamato a catturare rimbalzi, a dispensare assist e a mantenere l’aggressività alta della squadra durante tutti i quaranta minuti. Da tenere d’occhio, la ‘bomba ad orologeria’ Matteo Frassineti, giocatore dotato di grande tiro e di grande imprevedibilità, che può accendersi con i suoi tiri da un momento all’altro, e nonostante un periodo caratterizzato da qualche infortunio di troppo, è un elemento da non sottovalutare assolutamente nelle rotazioni di Vertemati.

Ecco come presenta la gara Davide Raucci della BPC Cassino:

“La partita di Treviglio sarà una partita molto importante per noi. Sarà un match molto tosto, fisico, ma soprattutto difficile mentalmente, in quanto arriviamo da dieci sconfitte di fila. Avremo bisogno di una prova importante e solida da parte di tutti per ottenere i due punti, perchè abbiamo oltretutto terribilmente bisogno di questa vittoria, non solo in termini di classifica, ma anche per risollevare il morale del gruppo. Ci dovrà essere una grande reazione e un ulteriore passo in avanti, dopo la nostra buona, buonissima prova con Eurobasket Roma, che non ha però portato in quell’occasione i due punti anche per le problematiche di organico che abbiamo avuto tra infortunati e squalificati. Difatti, con la prestazione della scorsa settimana, ci siamo avvicinati a mio parere ancor di più al nostro obiettivo primario, che è in questo momento sbloccare lo ‘0’ in classifica. Passando all’aspetto tecnico-tattico, dovrà essere una gara da tenere a ‘basso punteggio’, perchè loro sono una squadra che corre molto, hanno tanti buoni giocatori: Nikolic, con il quale ho giocato a Bologna, Pecchia, che è questa loro giovane guardia che sta giocando molto bene e sta maturando partita dopo partita, Borra, centro di grande presenza e qualità, quindi sono un buon gruppo, una buona squadra da non sottovalutare assolutamente perchè nella nostra situazione non possiamo assolutamente permettercelo. Hanno, in dieci partite, vinto 5 gare; anche loro non hanno avuto un inizio di campionato molto facile, ma si sono risollevati pian piano con il prosieguo della stagione e dovremo fare dunque di tutto per vincere e portare a casa la vittoria. Per quanto riguarda me, a Cassino sono felice, mi è stato dato un ruolo in squadra importante e ne sono molto onorato. Credo di aver risposto abbastanza bene alle aspettative che la società aveva su di me, anche se sono consapevole che posso fare molto, molto di più. Posso migliorare ancora per fornire un maggior impatto tecnico-qualitativo alla squadra ed essere ancora di più una sicurezza per il coach, ma soprattutto per i miei compagni in campo. Sono convinto che con un buon impatto sulla gara e con la fermezza mentale che abbiamo dimostrato con Roma, partiremo già da un ottimo punto per portare a casa la gara”.

Raucci in azione vs Hollis

Tutti a disposizione in settimana per coach Vettese, che dovrà fare però a meno del capitano rossoblù, Simone Bagnoli, messo fuori squadra dalla società cassinate, dopo l’espulsione rimediata dall’atleta nell’ultima partita casalinga della Virtus Cassino contro l’EBK Roma. Il giocatore ed il suo entourage, di concerto con la Società rossoblù, hanno deciso di valutare martedì prossimo le possibilità che il mercato offre all’atleta per trasferirsi in altro club. Ogni valutazione circa la permanenza o meno di Simone Bagnoli è rimandata quindi a martedì prossimo. La Società valuterà eventuali proposte per il trasferimento dell’atleta, e laddove non dovessero esserci proposte che la Società riterrà adeguate, la stessa si riserva di reintegrare o meno nella rosa della prima squadra l’atleta.

Arbitri: Nicola Beneduce (CE), Fabio Ferretti (TE) e Stefano De Blase (UD).

 

 

L'articolo A2 Ovest Old Wild West 11^ giornata 2018-19: la BPC Virtus Cassino deve sbloccarsi entro la fine del girone d’andata arriva Treviglio proviene da All-Around.

]]>
A2 Ovest Old Wild West 11^ giornata 2018-19: anticipo del sabato sera a Latina che riceve l’Axpo Legnano con Valerio Cucci nel motore http://all-around.net/2018/12/07/a2-ovest-old-wild-west-11-giornata-2018-19-anticipo-del-sabato-sera-a-latina-che-riceve-laxpo-legnano-con-valerio-cucci-nel-motore/ Fri, 07 Dec 2018 17:47:36 +0000 http://all-around.net/?p=167465 Latina, 7 dicembre 2018 – Dopo la sosta della scorsa settimana per via del posticipo della partita a Bergamo, sabato 8 dicembre alle ore 19:00 sul parquet del PalaBianchini la Benacquista Assicurazioni Latina Basket affronterà l’Axpo Legnano. Siamo all’11° turno ed la squadra lombarda allenata da Alberto Mazzetti cerca punti salvezza dopo però due sconfitte consecutive: la prima sul campo di Siena, […]

L'articolo A2 Ovest Old Wild West 11^ giornata 2018-19: anticipo del sabato sera a Latina che riceve l’Axpo Legnano con Valerio Cucci nel motore proviene da All-Around.

]]>
Latina, 7 dicembre 2018 – Dopo la sosta della scorsa settimana per via del posticipo della partita a Bergamosabato 8 dicembre alle ore 19:00 sul parquet del PalaBianchini la Benacquista Assicurazioni Latina Basket affronterà l’Axpo Legnano.

Siamo all’11° turno ed la squadra lombarda allenata da Alberto Mazzetti cerca punti salvezza dopo però due sconfitte consecutive: la prima sul campo di Siena, l’altra in casa con Casale Monferrato, cui ha ceduto non senza lottare fino alla fine. Penultima, con 4 punti e davanti solo all’ultima in classifica e cioè Cassino, attenzione però a sottovalutare Legnano, anzi va sottolineata la grande energia con cui i lombardi affrontano ogni match e come abbiano dimostrato di essere una buona squadra, capace di vittorie importanti come quella con Rieti.

La squadra di coach Alberto Mazzetti, subentrato in corsa a coach Sacco, arriva a Latina sicuramente con voglia di riscatto, ma i nerazzurri scenderanno in campo pronti a dare il massimo per dare continuità ai recenti risultati. In casa Benacquista proprio nei giorni scorsi c’è stata una new entry, è stato, infatti, ingaggiato Valerio Cucci. L’ala/centro, classe 1995, arriva dal Girone Est del Campionato di Serie A2 Old Wild West dove giocava con la maglia di Mantova con 12.3 punti e 4.9 rimbalzi di media a partita. Dalla Gran Bretagna è rientrato Andrew Lawrence, che era stato convocato dalla Nazionale britannica per le pre-qualificazioni agli Europei.

Stamane è stato presentato l’ala romana, ecco le sue parole:

«Sono davvero contento di giocare con Latina – esordisce con verve l’atleta romano – è la prima volta in tanti anni che gioco vicino a casa mia e farlo con una delle società che rappresentano  l’eccellenza del basket nel Lazio e in Italia, è motivo di soddisfazione».

Valerio Cucci è determinato quando si parla di obiettivi di squadra:

«Spero di poter contribuire al raggiungimento dei play-off che Latina rincorre ormai da tempo e per un soffio non è ancora riuscita a conquistarli. Ho incontrato Latina sempre da avversario, fin dai tempi delle giovanili quando militavo nella Stella Azzurra – prosegue Cucci – e non ho mai giocato insieme a nessuno dei miei nuovi compagni di squadra, ma molti di loro li conosco di fama. Credo molto nelle potenzialità della squadra, i giocatori che la compongono sono dei professionisti, alcuni veterani della categoria, altri giovani ma certamente ben preparati. Sono entusiasta del fatto che un allenatore del calibro di Franco Gramenzi, uno dei migliori in questa categoria, mi abbia voluto nel suo team. Per è motivo di grande stimolo, mi ha dato la carica per rimettermi in gioco».

Comunque ora testa al match vs l’Axpo Legnano e, alla vigilia della gara che si giocherà nel giorno della festa dell’Immacolata, il capo allenatore della Benacquista, Franco Gramenzi ci tiene a ringraziare la società nerazzurra per aver aggiunto un nuovo giocatore al roster:

«Riprendere il ritmo del campionato dopo la sosta forzata non è mai semplice, anche se in questo periodo abbiamo avuto la possibilità di recuperare gli atleti colpiti da qualche piccolo infortunio, ed aggiungere un nuovo giocatore e per questo ringrazio il Presidentela famiglia Benacquista e il GM Mariano Bruni che si è occupato personalmente dell’operazione, mostrando grande passione e voglia di voler ottenere risultati importanti in questa stagione, come il raggiungimento dei play-off». 

Coach Gramenzi è soddisfatto del nuovo arrivo

«…Di sicuro Cucci va a completare tecnicamente il nostro pacchetto lunghi – per poi guardare alla gara di sabato e all’avversario che Latina si troverà di fronte -.Per quanto riguarda la partita di sabato non guardiamo alla classifica, perché Legnano ha dimostrato di poter giocare alla pari con tutti, vincendo con Rieti e lottando con Casale fino alla fine. È una squadra con una grande propensione al tiro da 3 punti e scende in campo sempre con grande energia, per questo motivo dovremo mantenere sempre la massima attenzione . Vista la classifica cortissima del campionato, è importante non perdere punti in casa».

Relativamente alla partita in cartello con Axpo Legnano anche Giovanni Allodi condivide il pensiero del suo allenatore «Veniamo da una settimana inallodi cui non abbiamo giocato e che ci è servita per ricaricare le batterie, darci nuova energia. e permetterci di recuperare i compagni che durante le settimane precedenti avevano dovuto barcamenarsi tra infortuni e problemi fisici.  Sabato affronteremo Legnano, che è sicuramente una squadra che non riflette la classifica attuale. Abbiamo visto che il campionato è molto equilibrato, ne è stata dimostrazione anche la difficile gara casalinga con Cassino e ancora di più lo sarà il match di sabato. Legnano è una squadra giovane che può dar fastidio in tanti modi, ha una individualità molto forte, come quella di Raffa, ben coadiuvata da tanti giovani che possono essere pericolosi soprattutto dalla lunga distanza. Un avversario da non sottovalutare, perché recentemente ha anche vinto la sfida con Rieti (formazione che nell’ultimo turno ha battuto a domicilio la capolista Roma). Sarà fondamentale non abbassare mai la tensione, Legnano ha dimostrato di essere capace di grandi rimonte. Sarà una partita sicuramente anche molto tattica, speriamo di giocarla al meglio. L’arrivo di Valerio (Cucci, nda) è un’aggiunta molto importante perché allunga le rotazioni ed essendo un giocatore  molto energico, darà un grande aiuto anche in  difesa e nei rimbalzi. Un ottimo inserimento per ambire sempre più in alto».

 

Arbitri dell’incontro: Ciaglia Gianfranco di Caserta, Marota Giampaolo di San Benedetto del Tronto (AP),

 

L'articolo A2 Ovest Old Wild West 11^ giornata 2018-19: anticipo del sabato sera a Latina che riceve l’Axpo Legnano con Valerio Cucci nel motore proviene da All-Around.

]]>
A2 Ovest Old Wild West 11^ giornata 2018-19: la Leonis Roma tenta il tris di vittorie in casa vs la rilanciata Benfapp Capo D’Orlando http://all-around.net/2018/12/07/a2-ovest-old-wild-west-11-giornata-2018-19-la-leonis-roma-tenta-il-tris-di-vittorie-in-casa-vs-la-rilanciata-benfapp-capo-dorlando/ Fri, 07 Dec 2018 15:29:51 +0000 http://all-around.net/?p=167371 Roma, 7 dicembre 2018 – Undicesimo turno della Serie A2 girone Ovest, primo match del mese di dicembre ed al Pala Ponte Grande di Ferentino sesto match casalingo per la Leonis Roma di coach Fabio Corbani la quale, finalmente vittoriosa in trasferta in quel di Frosinone vs la cenerentola Cassino, ospiterà una di quelle squadre che […]

L'articolo A2 Ovest Old Wild West 11^ giornata 2018-19: la Leonis Roma tenta il tris di vittorie in casa vs la rilanciata Benfapp Capo D’Orlando proviene da All-Around.

]]>
Roma, 7 dicembre 2018 – Undicesimo turno della Serie A2 girone Ovest, primo match del mese di dicembre ed al Pala Ponte Grande di Ferentino sesto match casalingo per la Leonis Roma di coach Fabio Corbani la quale, finalmente vittoriosa in trasferta in quel di Frosinone vs la cenerentola Cassino, ospiterà una di quelle squadre che ad inizio torneo sembrava avere tutte le carte in regola per ambire addirittura alla promozione diretta, cioè la Benfapp Orlandina di coach Marco Sodini.

Sembrava. Infatti dopo 10 turni abbondanti del torneo, i paladini di Sicilia hanno raccolto tante delusioni quante soddisfazioni, il che si tramuta nel 50% di vittorie e sconfitte che sanciscono i 10 punti in classifica con attualmente il 7° posto. Attenzione però: le 5 sconfitte sono arrivate quasi tutte di recente, con una deriva negativa arginata proprio domenica scorsa, battendo in casa la Givova Scafati per 97-65 (altra squadra in deriva negativa), e dopo ben 4 sconfitte consecutive (Bergamo e Virtus Roma in casa, Casale Monferrato e Rieti in trasferta).

Nulla è perduto, certo, ancora mancano molte partite sino alla fine del torneo e la Serie A2 è il campionato dell’equilibrio, dove vince molto più la tenacia e la determinazione che la tecnica ma se hai nella tua squadra giocatori che la mettono sempre dentro aiuta, e parecchio, a fare bene! Per questo l’Orlandina di uno dei coach più sorprendenti ed emergenti del nostro basket, Marco Sodini sopravvissuto al marasma Cantù dello scorso anno con tanto di Playoff lo scorso anno, ha nel proprio roster LA coppia migliore di stranieri del girone: Brandon Triche, Top scorer ad oggi con 24,7 p.ti/gara ed anche Top assist man con 6,8 assist/gara (oltre che l’uomo con più falli subiti e la miglior valutazione), e Jordan Parks, ex vincitore della Serie A2 lo scorso anno con Trieste, che viaggia a 21,8 p.ti/gara.

Il punto è che alle loro spalle i tesserati di casa nostra latitano, nel senso che tolto un buonissimo Davide Bruttini (13,8 p.ti più 8,2 rimbalzi), ed un Jacopo Lucarelli discreto (9,9 p.ti ottimo da due con il 62% ma rivedibile da tre con il 28%), il resto fa pochino. Simone Bellan, bella promessa ex-Casale Monferrato dello scorso, solo domenica scorsa vs una remissiva Scafati ha messo a segno 17 p.ti ma viaggia ad una media di 5,8 p.ti/gara; il giovane play Matteo Laganà, il terzo della nobile omonima casata cestistica reggina viaggia a 5,2 p.ti/gara; infine Nicola Mei, veterano di tante battaglie, ne mette appena 3,2 p.ti/gara. Facile dunque affermare che il dilemma biancoazzurro sta nell’equilibrio, scarso, tra la potenza di fuoco dei due stranieri ed il resto della truppa tricolore. E se a questo aggiungiamo che al momento i vari Joseph Mobio ed Andrea Donda sono fermi ai box da un pò di tempo per guai fisici (il primo potrà riprendersi non prima di un altro mese mentre il secondo forse lo vedremo in campo a Ferentino), il quadro di 5 vinte e 5 perse alla fine risulterebbe anche positivo nonostante l’Orlandina debba ancora vedersela, da quì alla fine del girone dell’andata, con squadre come appunto Leonis Roma, Siena, Tortona (che non dovrebbe continuare a perderle tutte…), Latina e Trapani. Infine, per chiudere il discorso in chiave siciliana, se a questo sommiamo che l’Orlandina ha la seconda peggior difesa del girone con 83,1 p.ti/gara subiti (dietro solo a Trapani e Latina che subiscono 86 p.ti/gara), allora è facile trovare la soluzione del problema.

Dunque appare abbastanza facile comprendere cosa debba o dovrebbe fare la Leonis Roma per vincere la sesta gara su sei in casa sabato 8 dicembre: attaccare, velocizzare la fase offensiva per provare a mettere in difficoltà una squadra che soffre quando deve difendersi. Tra le proprie mura questo sta riuscendo abbastanza bene ai biancoblu di Fabio Corbani, teoricamente che adesso la scimmia dalla spalle della prima vittoria esterna non c’è più, dopo aver vinto vs Cassino seppure senza incantare (anzi). Sotto questo punto di vista la leadership dei vari Alessandro Piazza in regia e di Damian Hollis ed Alessandro Amici mette tutto sotto controllo, considerando che Abdel Fall sta trovando quel ritmo gara che dopo quasi due anni di poca continuità agonistica faceva fatica a trovare e che la batteria degli esterni, come Nick Zeisloft e Federico Loschi, garantiscono punti e sostanza ma sempre nell’ottica della logica dei pluri-possessi o del tiro rapido per poter avere sempre più dell’avversario.

Semmai i dubbi potrebbero sorgere nell’importanza di dover reggere l’urto dei dei fenomeni Triche-Parks, ad oggi in casa la Leonis Roma ha sempre trovato buoni antidoti difensivi come Eugenio Fanti od anche come l’immarscescibile Luca Infante che può dirigere una difesa ad hoc ma c’è anche l’ottima lettura delle gare fatte da Fabio Corbani, magistrale ad esempio il quarto periodo vs Biella vinto grazie ad una grande zona messa in piedi con gente tosta e lunga senza Piazza in campo ed Amici in playmaking. Attenzione però: è vero che l’attacco dell’Orlandina appare monotematico ma guai a sottovalutare la voglia di fare il colpaccio da parte di un gruppo che desidera comunque essere nelle zone alte della classifica.

 

 

 

 

Fabrizio Noto/FRED

@FaberNoto

L'articolo A2 Ovest Old Wild West 11^ giornata 2018-19: la Leonis Roma tenta il tris di vittorie in casa vs la rilanciata Benfapp Capo D’Orlando proviene da All-Around.

]]>
Interviste A2 Est Old Wild West 2018-19: parla Alessandro Finelli: “Pazienza ed in un paio di mesi la Pompea Mantova troverà la sua identità” http://all-around.net/2018/12/07/interviste-2018-19-a2-est-old-wild-west-alessandro-finelli-pazienza-ed-in-un-paio-di-mesi-la-pompea-mantova-trovera-la-sua-identita/ Fri, 07 Dec 2018 12:08:07 +0000 http://all-around.net/?p=167442 Da allenatore esperto qual è Alessandro Finelli subentrato i corsa alla guida della Pompea Mantova dallo scorso 20 novembre, sa che fare promesse di immediata guarigione non è saggio. Per adesso una vittoria, con la Bakery Piacenza all’esordio, ed una sconfitta a Ferrara. Lui non si scompone e racconta la strada da seguire per risalire […]

L'articolo Interviste A2 Est Old Wild West 2018-19: parla Alessandro Finelli: “Pazienza ed in un paio di mesi la Pompea Mantova troverà la sua identità” proviene da All-Around.

]]>
Da allenatore esperto qual è Alessandro Finelli subentrato i corsa alla guida della Pompea Mantova dallo scorso 20 novembre, sa che fare promesse di immediata guarigione non è saggio. Per adesso una vittoria, con la Bakery Piacenza all’esordio, ed una sconfitta a Ferrara. Lui non si scompone e racconta la strada da seguire per risalire la china.

Noi siamo tra quelle squadre che lottano per evitare i play out e che però se trovano la quadratura del cerchio possono anche ambire ad un posto tra le prime nove. La Pompea per adesso pensa ad una partita alla volta. Perché sino ad ora la squadra e la società hanno dovuto convivere con le emergenze : 4 sconfitte consecutive all’inizio della stagione; l’emergenza del cambio di allenatore. In questa settimana (dal 3 al 9 dicembre,ndr) prima il grave infortunio di Warren – per il quale ci vorrà più di un mese – e poi la volontà di Cucci di avvicinarsi a casa e l’approdo a Latina. Direi che c’è molto da fare dal punto di vista della fiducia della squadra. Dell’autostima e della costruzione di una identità forte. La cosa molto positiva è che la Pallacanestro Mantovana concede a me ed a quattro giovani la possibilità di lavorare con grande serietà: i due ’97 Poggi e Ferrara ed i due ’98, Maspero e Visconti. Tutti giocano ed ora che Cucci è andato via specie Ferraro e Poggi dovranno farlo ancora di più per corpire le rotazioni con i due lunghi principali, Morse e Ghersetti“.

Su alcune statistiche non avete cifre buonissime. Come mai coach?

Ai tiri liberi soffriamo il fatto che Anthnoy Morse, il nostro centro va spesso in lunetta ma non è la sua specialità diciamo così…e fa spesso 1 su 2 il che condiziona la percentuale di tutta la squadra. Nel tiro da tre siamo stati condizionati ancora una volta dalle ultime partite di Andrew Warren che pure ha un’ottima mano. Ma non mi preoccupo perché in squadra ci sono diversi specialisti in questa specialità e verranno fuori. E poi l’arrivo di Veidman ci aiuterà ulteriormente.

Che tipo di squadra sono gli Stings?

Giovani, forti fisicamente, atleticamente notevoli, veloci. Con grande capacità di giocare ad altissimo ritmo nei primi secondi di ogni azione. Le stesse caratteristiche che dovremo mettere nella difesa che fino ad oggi è stata un altro nostro punto debole. Dobbiamo imparare ad aiutarci di più ed a sacrificarci l’uno per l’altro con maggiore continuità. Ognuno di questo giocatori ha una grande ambizione individuale che dobbiamo imparare ad incanalare nel grande solco dell’ambizione della squadra. Io penso che abbiamo tutti bisogno di almeno un paio di mesi per trovare la nostra strutturazione giusta. A quel punto vedremo“.

Domenica 9 alle 12.00 giocate in casa con la Hertz Cagliari. Una buona occasione per riprendere il filo della vittoria?

Davvero? La partita non si è ancora giocata e noi non l’abbiamo ancora vinta. Magari ci risentiamo domenica pomeriggio. Se è andata bene…

Eduardo Lubrano

L'articolo Interviste A2 Est Old Wild West 2018-19: parla Alessandro Finelli: “Pazienza ed in un paio di mesi la Pompea Mantova troverà la sua identità” proviene da All-Around.

]]>
A2 Est Old Wild West 10^ giornata: al decimo turno si ferma l’imbattibilità della Fortitudo Bologna http://all-around.net/2018/12/07/a2-est-old-wild-west-10a-giornata-prima-sconfitta-per-la-capolista-fortitudo/ Fri, 07 Dec 2018 00:46:38 +0000 http://all-around.net/?p=167419 Inizia con la decima giornata la rincorsa del girone Est alla lepre Fortitudo. Sul campo di Piacenza infatti coach Di Carlo ha festeggiato nel modo migliore l’esordio infliggendo ai bolognesi la prima sconfitta stagionale. Sono soprattutto le triple di Voskuil a causare la sconfitta della squadra di Martino, priva di Hasbrouck, a cui ora restano […]

L'articolo A2 Est Old Wild West 10^ giornata: al decimo turno si ferma l’imbattibilità della Fortitudo Bologna proviene da All-Around.

]]>
Inizia con la decima giornata la rincorsa del girone Est alla lepre Fortitudo. Sul campo di Piacenza infatti coach Di Carlo ha festeggiato nel modo migliore l’esordio infliggendo ai bolognesi la prima sconfitta stagionale. Sono soprattutto le triple di Voskuil a causare la sconfitta della squadra di Martino, priva di Hasbrouck, a cui ora restano due punti da difendere sugli immediati inseguitori.
Già in scia, pur se con scontro diretto avverso, la rivale maggiormente accreditata. Treviso infatti supera senza penare troppo Imola e arriva a due punti di distanza, alla pari di Forlì che sconfigge nel finale una Assigeco mai doma. Riposo pari per le due squadre, costrette dalle nazionali a rinviare la loro partita a mercoledì, in questo caso un elemento di equità involontario in più in vista dello scontro diretto di domenica.

Sfida per la top4 che vedrà protagoniste anche le squadre che seguono in classifica, Verona e Montegranaro. Entrambe conquistano vittorie non banali in trasferta, la prima soffrendo fino alla fine sul campo di Jesi, la seconda quasi sempre in controllo in casa di Cento al PalaSavena. Quarta di fila per gli scaligeri, ormai abituati alle partenze diesel con successiva rimonta in campionato, marchigiani che riscattano subito la sconfitta con Treviso. Vittoria in trasferta anche per Udine, che però ha bisogno di una tripla decisiva di Spanghero per portare al supplementare poi vincente il fanalino di coda Cagliari. 12 punti in classifica anche per i friulani, in un ambiente in cerca di serenità.
Nella parte destra della classifica risalgono Ferrara e Roseto, entrambe trascinate da grandi prestazioni individuali. La prima piega Mantova con 44 punti e 10 assist di Swann, salito incredibilmente di livello con l’assenza di Mike Hall. Sono 34 punti e 10 rimbalzi di Nicola Akele a trascinare invece gli abruzzesi, vittoriosi 91-80 su Ravenna. Inizio di stagione interessante alla sua prima stagione da pro di ritorno dall’esperienza NCAA.

A2 Girone Est: la prossima giornata

08/12/2018 20:30 OraSì Ravenna Termoforgia Jesi Pala De Andrè
08/12/2018 20:30 G.S.A. Udine Bondi Ferrara PalaCarnera
09/12/2018 12:00 Pompea Mantova Hertz Cagliari PalaBam
09/12/2018 18:00 Assigeco Piacenza Roseto Sharks PalaBanca
09/12/2018 18:00 De’ Longhi Treviso Unieuro Forlì Palaverde
09/12/2018 18:00 Le Naturelle Imola Basket Bakery Piacenza PalaRuggi
09/12/2018 18:00 Tezenis Verona XL Extralight Montegranaro AGSM Forum
11/12/2018 20:30 Lavoropiù Fortitudo Bologna Baltur Cento PalaDozza

(foto Facebook Pallacanestro Piacentina)

L'articolo A2 Est Old Wild West 10^ giornata: al decimo turno si ferma l’imbattibilità della Fortitudo Bologna proviene da All-Around.

]]>
A2 Ovest Old Wild West 11^ giornata 2018-19: l’Axpo Legnano al PalaBianchini vs il Latina Basket nell’anticipo di sabato 8 dicembre http://all-around.net/2018/12/06/a2-ovest-old-wild-west-11-giornata-2018-19-laxpo-legnano-al-palabianchini-vs-il-latina-basket-nellanticipo-di-sabato-8-dicembre/ Thu, 06 Dec 2018 16:49:52 +0000 http://all-around.net/?p=167374 Legnano (VA), 6 dicembre 2018 – Non sarà per niente facile il match che vedrà in campo al PalaBianchini di Latina sabato 8 dicembre alle ore 19:00 i Cavalieri dell’Axpo Legnano, nell’anticipo dell’11° turno della Serie A2 girone Ovest, opposti ai padroni di casa della Benacquista Latina. Il team nerazzurro si trova nella zona nobile […]

L'articolo A2 Ovest Old Wild West 11^ giornata 2018-19: l’Axpo Legnano al PalaBianchini vs il Latina Basket nell’anticipo di sabato 8 dicembre proviene da All-Around.

]]>
Legnano (VA), 6 dicembre 2018 – Non sarà per niente facile il match che vedrà in campo al PalaBianchini di Latina sabato 8 dicembre alle ore 19:00 i Cavalieri dell’Axpo Legnano, nell’anticipo dell’11° turno della Serie A2 girone Ovest, opposti ai padroni di casa della Benacquista Latina.

Il team nerazzurro si trova nella zona nobile della classifica e, con un match ancora da recuperare (il 18 dicembre a Bergamo), è in zona Playoff con 5 vittorie in 9 gare disputate. La Benacquista Latina allenata da coach Franco Gramenzi ormai al suo 4° anno sulla panchina dei nerazzurri, è come sempre squadra granitica, difficile da superare specialmente su proprio campo. Inoltre, forse perchè stimolata dalla concorrenza regionale delle due squadre di Roma molto ben posizionate in classifica (Virtus Roma prima, Leonis Roma quinta), nonchè dal sorprendente campionato della Zeus Energy Rieti (sesta in classifica), il team del Cav. Lucio Benacquista proprio ieri, mercoledì 5 dicembre, ha ufficializzato un nuovo arrivo in seno al roster, trattasi di Valerio Cucci che arriva dalla Pompea Mantova, Girone Est, con cui ha disputato le prime dieci partite della stagione mettendo a referto 12.3 punti e 4.9 rimbalzi di media.

Partendo proprio dall’ex Tortona dello scorso anno, il roster nerazzurro è un saggio insieme di giovani ed atleti esperti, tra i quali anche due ex-Cavalieri: Giovanni Allodi e l’attuale capitano nerazzurro, Riccardo Tavernelli.
Allodi, partendo in quintetto nelle ultime gare ma inizialmente dalla panchina, garantisce a coach Gramenzi 9.4 punti di media e 4.4 rimbalzi, mentre Tavernelli sfiora la doppia cifra a partita con 9.2 punti di media, 4.4 rimbalzi e 5.6 assist che lo collocano tra i primi playmaker del campionato. Non ex ma una vecchia conoscenza dei Knights è sicuramente Agustin Fabi. Ala dal tiro mortifero, ama prendersi delle responsabilità in attacco anche con palloni che scottano; in questa stagione è il miglior realizzatore di Latina con 18.3 punti di media e 3.3 rimbalzi.

La coppia degli stranieri invece sta dando ottimi risultati ed è composta da Michael Carlson Andrew Lawrence.
Michael Carlson spot di ala forte, ha subìto un infortunio non gli ha permesso d’iniziare la stagione 2017/18 con Gipuzkoa nella Lega ACB, ma dallo scorso mese di febbraio è tornato sul parquet indossando la canotta della Union Financiera Baloncesto Oviedo, sempre in LEB Gold. Oggi è un fattore per Latina con 15.6 punti di media e 6.8 rimbalzi. Andrew Lawrence è invece già esperto del nostro campionato per aver vestito la maglia di Scafati dal dicembre 2017, è approdato in Italia per sostituire Anthony Miles. E’ il terzo marcatore del team con 15.2 punti di media a gara e 2.6 assist.

Il dubbio più grande di Franco Gramenzi infine rimane Patrick Baldassarre. Di certo non è in discussione la qualità del giocatore, ma nelle ultime settimane dei problemi fisici alla schiena lo hanno molto limitato in allenamento e, conseguentemente, in partita, tanto da indurre la società a tutelarsi con Cucci. E’ il quarto marcatore della squadra con 11,7 p.ti ma il primo rimbalzista.

Infine, a chiudere le rotazioni di Latina ci sono il giovane play Alessandro Cassese e l’ala-guardia Giorgio Di BonaventuraAlessandro Cassese, classe 1997 di Urbino, è una delle liete sorprese del team pontino, play aggiunto ed in grado di collezionare quasi 19′ d’impiego a partita, viaggia a 5,4 p.ti a gara mentre Giorgio Di Bonaventura anche lui classe ’97, ex-Roseto sta compensando bene i minuti che gli concede Franco Gramenzi, con 4,6 p.ti a gara. Tra i giovani convocati in panchina Matija JovovicMatteo CavalloTarik Hajrovic e Matteo Ambrosin.

L'articolo A2 Ovest Old Wild West 11^ giornata 2018-19: l’Axpo Legnano al PalaBianchini vs il Latina Basket nell’anticipo di sabato 8 dicembre proviene da All-Around.

]]>
A2 Ovest Old Wild West 2018-19: la Pallacanestro Biella e “bon’t worry” contro ogni tipo di violenza http://all-around.net/2018/12/06/a2-ovest-old-wild-west-2018-19-la-pallacanestro-biella-e-bont-worry-contro-ogni-tipo-di-violenza/ Thu, 06 Dec 2018 16:40:09 +0000 http://all-around.net/?p=167384 Pallacanestro Biella è da sempre molto sensibile allo sviluppo e alla divulgazione di progetti per il sociale, dal sempre più urgente contrasto alla povertà alla soluzione dei problemi legati al mondo del lavoro, dalla promozione di iniziative che pongano l’accento sui diritti delle persone con disabilità al drammatico tema della violenza. E proprio all’interno di […]

L'articolo A2 Ovest Old Wild West 2018-19: la Pallacanestro Biella e “bon’t worry” contro ogni tipo di violenza proviene da All-Around.

]]>
Pallacanestro Biella è da sempre molto sensibile allo sviluppo e alla divulgazione di progetti per il sociale, dal sempre più urgente contrasto alla povertà alla soluzione dei problemi legati al mondo del lavoro, dalla promozione di iniziative che pongano l’accento sui diritti delle persone con disabilità al drammatico tema della violenza. E proprio all’interno di questo importante capitolo, a pochi giorni dalla Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne che ha visto il logo del Club tingersi di rosa sui social ufficiali, Pallacanestro Biella si affianca a “bon’t worry“, Onlus la cui mission è spegnere nel mondo ogni violenza di genere.

Nata nel 2015 dalla volontà della fondatrice Bo Guerreschi e della figlia Asia, con la collaborazione attiva e concreta dell’Avv. Licia D’Amico, “bon’t worry” è oggi strumento di immediato intervento, di immediata lotta e soprattutto di immediata presa in carico a tutela completa e concreta delle persone che sono vittime della violenza.

Il Team di lavoro e i volontari lottano tutti i giorni affinché ogni gesto, ogni azione, si tramuti in un supporto concreto e tangibile. Alla “bon’t worry” le regole interne sono rigide, ma i risultati e la collaborazione eccellente, attiva e risolutiva grazie ad avvocati affidabili e psicologi e psichiatri specialisti in Post Trauma (PTDS).

L’Associazione combatte contro le angherie, le ingiustizie e le troppe denunce/querele finite nel “silenzio” o ” archiviate”. Una determinazione trasmessa dalla stessa Bo, la fondatrice, che sulla sua pelle ha vissuto e provato la mancanza di attenzione, la solitudine e la mancanza di mezzi che la Giustizia e lo Stato pongono a tutela delle persone che sono vittime della violenza di genere.

“bon’t worry” collabora con i pronto soccorso, gli ospedali e con tutte le Forze dell’ordine, nazionali e internazionali, per salvare donne, bambini e uomini. Le Forze dell’ordine, in particolare, sono gli “Angeli” delle vittime ed elemento indispensabile affinché la Giustizia sia attiva e reattiva. E a loro volta le Forze dell’Ordine hanno definito la bon’t worry “Il Pronto Soccorso di Italia“.

Oggi “bon’t worry” offre assistenza legate e medica, protezione per chi è stato o è vittima di violenza e segne, ogni anno, circa 400 casi, senza nessuna discriminazione che riguardi nazionalità, lingua, religione, età, sesso o condizione sociale.

Pallacanestro Biella con orgoglio veste da oggi l’abito di ambasciatrice nella promozione di tutte le attività connesse all’Associazione e invita i propri sostenitori a un piccolo ma fondamentale supporto concreto. Insieme si può fare la differenza.
Maggiori informazioni sull’Associazione “bon’t worry” e sulle modalità di donazione sono disponibili sul sito ufficiale www.bontworry.org.

L'articolo A2 Ovest Old Wild West 2018-19: la Pallacanestro Biella e “bon’t worry” contro ogni tipo di violenza proviene da All-Around.

]]>
A2 Est-Ovest Old Wild West Mercato 2018-19: movimenti tra i due gironi, Mantova cede Valerio Cucci a Latina ma prende Rain Veideman http://all-around.net/2018/12/05/a2-est-ovest-old-wild-west-mercato-2018-19-movimenti-tra-i-due-gironi-mantova-cede-valerio-cucci-a-latina-ma-prende-rain-veideman/ Wed, 05 Dec 2018 18:42:26 +0000 http://all-around.net/?p=167366 Se nella Legabasket  si sono già mosse alcune pedine in questi giorni ed altre se ne muoveranno, pure per i classici problemi legati ad infortuni, anche in Serie A2 si comincia il valzer dei cambi nel roster. Naturale, ci sono problemi e guai fisici anche lì, non è l’Eldorado dei giocatori la LNP!! E’ notizia […]

L'articolo A2 Est-Ovest Old Wild West Mercato 2018-19: movimenti tra i due gironi, Mantova cede Valerio Cucci a Latina ma prende Rain Veideman proviene da All-Around.

]]>
Se nella Legabasket  si sono già mosse alcune pedine in questi giorni ed altre se ne muoveranno, pure per i classici problemi legati ad infortuni, anche in Serie A2 si comincia il valzer dei cambi nel roster. Naturale, ci sono problemi e guai fisici anche lì, non è l’Eldorado dei giocatori la LNP!!

E’ notizia di  oggi infatti di due movimenti per quanto riguardo la Pallacanestro Mantovana, o meglio conosciuta anche come Stings Mantova che, alla luce del grave infortunio alla caviglia occorso all’atleta biancorosso Andrew Warren ha ingaggiato sino al 30 maggio 2019 l’atleta estone Rain Veideman.

Rain Veideman è una guardia che può ricoprire il ruolo di play, alto 192 cm, classe ’91 e con una carriera svoltasi prevalentemente in patria nelle fila con il Rakvere (09/10), il Tartu (10/13) ed il Kalev/Cramo (13/17) con una piccola parentesi in Serie A tedesca al Bayreuth nel 2012. Ma sicuramente in tanti ricorderanno, nel marzo del 2017, il suo arrivo in Italia in Serie A2 con la G.S.A. Udine dove in 7 gare ha realizzato ben 17 punti di media con 4,7 rimbalzi e 3,7 assist in poco più di 32′ di gioco. Rain Veideman viene poi confermato ad Udine nella stagione 2017/18 e chiude con 12.8 punti, 3.7 rimbalzi e 3.2 assist in 30.7 minuti di media sul parquet.

Inoltre dal 2010 ha sempre calcato campi internazionali avendo preso parte ad EuroChallenge, Baltic League, VTB League, Eurocup ed FIBA Europe Cup. Membro stabile della nazionale estone dal 2007, lunedì 3 dicembre ha affrontato la Germania nelle qualificazioni ai mondiali 2019 ed ha realizzato 13 punti, 3 rimbalzi, 3 assist e 2 recuperi in 24′.

Invece dal lato delle uscite, Valerio Cucci è passato sempre dagli Stings Mantova alla Benacquista Latina e quindi nel girone Ovest.

Valerio Cucci è un’ala grande/centro classe 1995 per 202 cm di altezza e con il team lombardo ha disputato le prime dieci partite della stagione  mettendo a referto 12,3 punti e4,9 rimbalzi di media con un utilizzo medio di 25 minuti.

Nato a Roma il 18/01/95, Valerio Cucci cresce nel settore giovanile della Stella Azzurra Roma. Fa il suo esordio nel mondo “senior” nella stagione 2011-12 con il Minerva Basket Roma in Serie C e successivamente disputa tre campionati in DNB alla Stella Azzurra. Il 2013/14 lo chiude con 9.6 punti e 8.1 rimbalzi di media a partita. Nel 2015-16 il salto in A2 con la canotta della Mens Sana Siena dove in 18.3 minuti sul parquet segna 5.3 punti e cattura 3.6 rimbalzi.
Nella stagione 2016-17 ha chiuso la stagione regolare in seconda posizione del girone Ovest di Serie A2 con Tortona, sfidando poi Mantova nel primo turno playoff vinto 3-2 proprio dai piemontesi. Valerio Cucci chiude il campionato con 6.0 punti e 4.1 rimbalzi in 20.6 minuti giocati di media. Nella stagione 2017/18, conclusa ancora in maglia Stings, realizza 7.4 punti e cattura 4.4 rimbalzi in 22.1 minuti di media in campo.

Valerio Cucci è già arrivato a Latina nel pomeriggio di oggi sottoponendosi alle visite mediche e da giovedì 6 dicembre sarà a disposizione di coach Gramenzi e dello staff tecnico nelle sedute di allenamento. Farà il suo esordio in maglia nerazzurra nella sfida in programma al PalaBianchini sabato 8 dicembre alle ore 19:00 vs Legnano.

L'articolo A2 Est-Ovest Old Wild West Mercato 2018-19: movimenti tra i due gironi, Mantova cede Valerio Cucci a Latina ma prende Rain Veideman proviene da All-Around.

]]>
A2 Ovest Old Wild West 10^ giornata 2018-19: M Rinnovabili Agrigento “verso l’infinito e oltre” http://all-around.net/2018/12/04/a2-ovest-old-wild-west-10-giornata-2018-19-m-rinnovabili-agrigento-verso-linfinito-e-oltre/ Tue, 04 Dec 2018 22:53:59 +0000 http://all-around.net/?p=167349 Agrigento, 2 Novembre 2018 – Sul parquet del Palamoncada la Fortitudo M.Rinnovabili Agrigento ha affrontato e sconfitto Bertram Tortona, riacciuffando così con ben 14 punto  il podio della classifica. La gara ha visto quasi sempre in vantaggio la formazione di coach Ciani che ha meritatamente vinto il mach, nonostante l’assenza in campo del suo Capitano Marco Evangelisti. […]

L'articolo A2 Ovest Old Wild West 10^ giornata 2018-19: M Rinnovabili Agrigento “verso l’infinito e oltre” proviene da All-Around.

]]>
Agrigento, 2 Novembre 2018 – Sul parquet del Palamoncada la Fortitudo M.Rinnovabili Agrigento ha affrontato e sconfitto Bertram Tortona, riacciuffando così con ben 14 punto  il podio della classifica.

La gara ha visto quasi sempre in vantaggio la formazione di coach Ciani che ha meritatamente vinto il mach, nonostante l’assenza in campo del suo Capitano Marco Evangelisti.

Quello che salta immediatamente all’occhio dall’analisi del tabellino della partita sono l’alto numero di rimbalzi, capolavoro, prevalentemente, di uno strepitoso Giacomo Zilli che ha tenuto testa a un Mirza Alibegovic agguerritissimo.

Occasioni, che nessun giocatore si è fatto sfuggire, una nota di merito particolare va al giovane Lorenzo Ambrosin che con i suoi 19 punti è stato l’uomo partita.

Partita ricca di emozioni e colpi di scena, che hanno visto entrambe le squadre giungere a 5 falli sia nel terzo che nel quarto periodo, obbligando quindi i giocatori a chirurgici e accattivanti tiri da fuori area.

Non per questo è mancata la sportività, in campo, va citato a tal proposito Gabriele Spizzichini che al 28 minuto di gioco ha volontariamente rinunziato a un possesso palla, riconosciutogli dall’arbitro, ammettendo di essere stato lui ad avere l’ultimo tocco.

Archiviata la vittoria con la squadra Sabauda, il gigante Agrigentino inizia a pensare alla nuova sfida che lo vedrà affrontare al Palaferris domenica 9-12, un’altra piemontese nonchè vecchia conoscenza, la blasonatissima Casale Monferrato.

Il mach, fra i piu’ attesi della stagione, per i tifosi agrigentini, si preannuncia come ogni anno, molto interessante.

Il Casale con il suo gioco caratterizzato da alte percentuali di tiri da fuori area, nonchè da giocatori onnipresenti sul parquet e granitici sotto canestro, come Bradley glen Tinsley,  Kruize Pinkins Bernardo Musso e l’impareggiabile capitano Niccolò Martinoni  costringerà coach Ciani, che al momento non ha a sua disposizione, ne Marco Evangelisti nè tantomeno Tommaso Guariglia ha usare tutta la sua fantasia.

Quello che fa veramente la differenza fra le due squadre è l’esperienza di gioco, infatti da una parte abbiamo una solidissima e rodatissima Casale, dall’altra una giovane e entusiasta Agrigento.

La cosa certa è che il gigante non si tira mai indietro e anche la prossima domenica saranno li a fare palla a due…Verso l’infinito è oltre.

Forza ragazzi la curva è con voi.

M Rinnovabili Agrigento – Bertram Tortona 71-60

Parziali: 20-21, 20-14, 17-11, 14-14

M Rinnovabili AgrigentoLorenzo Ambrosin 19 (6/11, 2/4), Jalen Cannon 16 (5/9, 2/4), Giacomo Zilli 12 (6/11, 0/0), Simone Pepe 12 (0/2, 4/8), Amir Bell 8 (2/3, 0/1), Dimitri Sousa 4 (1/3, 0/1), Edoardo Fontana 0 (0/1, 0/1), Tommaso Guariglia 0 (0/0, 0/0), Paolo nello Trupia 0 (0/0, 0/0), Giuseppe Cuffaro 0 (0/0, 0/0), Paolo Nicoloso 0 (0/0, 0/0), Marco Evangelisti 0 (0/0, 0/0) Tiri liberi: 7 / 10 – Rimbalzi: 36 8 + 28 (Lorenzo AmbrosinJalen CannonGiacomo Zilli 8) – Assist: 14 (Amir Bell 6)

Bertram TortonaJustin Tuoyo 14 (4/7, 1/2), Mirza Alibegovic 13 (2/6, 3/5), Preston Knowles 11 (2/7, 2/6), Brett alan Blizzard 10 (1/2, 2/4), Klaudio Ndoja 5 (0/3, 1/5), Luca Garri 4 (1/3, 0/0), Lorenzo Gergati 3 (0/4, 1/1), Gabriele Spizzichini 0 (0/2, 0/1), Kenneth Viglianisi 0 (0/0, 0/2), Marco Lusvarghi 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 10 / 13 – Rimbalzi: 26 8 + 18 (Justin Tuoyo 7) – Assist: 12 (Gabriele Spizzichini 4)

Irene Beatrice Strazzeri

 

L'articolo A2 Ovest Old Wild West 10^ giornata 2018-19: M Rinnovabili Agrigento “verso l’infinito e oltre” proviene da All-Around.

]]>
A2 Ovest Old Wild West 10^ giornata 2018-19: crollo in casa della Virtus Roma che resta capolista, risalgono Agrigento, Casale, Rieti e Leonis in un turno monco di 2 sfide http://all-around.net/2018/12/03/a2-ovest-old-wild-west-10-giornata-2018-19-crollo-in-casa-della-virtus-roma-che-resta-capolista-risalgono-agrigento-casale-rieti-e-leonis-in-un-turno-monco-di-2-sfide/ Mon, 03 Dec 2018 14:25:40 +0000 http://all-around.net/?p=167327 Roma, 3 dicembre 2018 – Il 10° turno della Serie A2 ha regalato vibranti emozioni, come sempre, ma anche inattesi colpi di scena pur nel suo programma limitato da tre gare ad Est non disputate ieri, domenica 2 dicembre, ma che verranno recuperate mercoledì 5 dicembre mentre ad Ovest le due gare non giocate seguiranno […]

L'articolo A2 Ovest Old Wild West 10^ giornata 2018-19: crollo in casa della Virtus Roma che resta capolista, risalgono Agrigento, Casale, Rieti e Leonis in un turno monco di 2 sfide proviene da All-Around.

]]>
Roma, 3 dicembre 2018 – Il 10° turno della Serie A2 ha regalato vibranti emozioni, come sempre, ma anche inattesi colpi di scena pur nel suo programma limitato da tre gare ad Est non disputate ieri, domenica 2 dicembre, ma che verranno recuperate mercoledì 5 dicembre mentre ad Ovest le due gare non giocate seguiranno lo stato naturale delle cose tra mercoledì 12 dicembre (Biella vs Siena), ed addirittura martedì 18 dicembre (Bergamo vs Latina). 

I colpi di scena dunque ci sono stati e se ad Est l’invitta (sino a ieri), pattuglia di coach Antimo Martino della Fortitudo Bologna ha dovuto cedere per la prima volta in stagione sotto i colpi di una sorprendente Bakey Piacenza, la Virtus Roma in missione, anch’essa capolista solitaria ad Ovest, rende pariglia ai felsinei incassando non la prima sconfitta stagionale bensì la prima sconfitta interna (75-85), per mano di un’audace e tostissima Zeus Energy Group Rieti

P G V P
Virtus Roma 16 10 8 2 80.0
Bergamo 14 9 7 2 77.8
M Rinnovabili Agrigento 14 10 7 3 70.0
Novipiù Casale Monferrato 12 10 6 4 60.0
Leonis Roma 12 10 6 4 60.0
Zeus Energy Group Rieti 12 10 6 4 60.0
Benacquista Assicurazioni Latina 10 9 5 4 55.6
Benfapp Capo d’Orlando 10 10 5 5 50.0
Remer Blu Basket Treviglio 10 10 5 5 50.0
ON Sharing Mens Sana Siena 9 9 6 3 66.7
Edilnol Pallacanestro Biella 8 9 4 5 44.4
Givova Scafati 8 10 4 6 40.0
2B Control Trapani 8 10 4 6 40.0
Bertram Tortona 6 10 3 7 30.0
Axpo Legnano 4 10 2 8 20.0
BPC Virtus Cassino 0 10 0 10 0.0

Comunque il team di Piero Bucchi resta solitario in vetta alla classifica del girone Ovest con i suoi 16 punti proprio perchè l’Azimut Bergamo recupererà, come anticipato prima, la sua gara prevista ieri solo il 18 dicembre vs Latina al PalaAgnelli, quindi potremmo dire una sconfitta indolore ai fini dell’obiettivo “Promozione diretta” anche se, inutile negarlo, qualche strascico negativo porta con se. Le cronache, oltre che alla diretta televisiva sul canale di Sportitalia, narrano di una Virtus Roma in missione forse troppo nervosa, poco lucida, caduta con tutti e due i piedi nella “trappola” furbescamente tesagli dal giovane coach Alessandro Rossi che mette in piedi un’impalcatura difensiva di primo livello per arginare la capolista (ad esempio Conti su Moore impone al mini-play romano una discreta fatica anche solo mentale nel vedersi davanti un avversario che gli rende circa 20 cm. in altezza!), supportata appieno soprattutto dai suoi veterani, in particolar modo dall’ex di turno Bobby Ray Jones, che lascia sul foglio rosa finale 24 punti più 8 rimbalzi e la sensazione del vero leader in campo, capace di far salire così in alto questa Rieti che aveva iniziato male il campionato.

La Virtus Roma in missione capitola dunque al PalaLottomatica ma lascia sul campo la sensazione che aldilà dei meriti degli avversari, la sua coppia di dioscuri Nic Moore ed Henry Sims, abbiano realmente avuto una giornata storta. Ma mentre per Nic Moore non si comprende il perchè di questo calo prestazionale (forse il problema alla caviglia lo ha un frenato nel pieno recupero ma l’espulsione di Voghera ne sancisce un’indole poco serena comunque…), il centrone di Baltimora doveva smaltire l’impatto psicologico della perdita del padre, avvenuta quasi due settimane fa e del quale pubblicamente non si era fatta alcuna menzione. Eppoi un passaggio a vuoto ci può anche stare anche se, conoscendo bene Piero Bucchi, la sconfitta ha fatto male non tanto per la battuta d’arresto in se quanto per aver sancito un passaggio a vuoto nella crescita come mentalità vincente di un nuovo corso in Virtus Roma. Comunque Si attendono smentite o conferme sullo stato di forma per ambedue: la Virtus Roma dovrà andare in trasferta sul terreno dell’avversaria storicamente più ostica, la Mens Sana Siena mentre la Zeus Energy Rieti riceverà la terribile Bergamo al PalaSojourner.

E detto del secondo posto immutato proprio dei lombardi dell’Azimut Bergamo, ecco risalire la china ed a farle compagnia proprio sulla seconda piazza a quota 14 punti una ringalluzzita M Rinnovabili Agrigento che règola al PalaMoncada per 71-60 una Bertram Tortona ormai in crisi nerissima e profonda. I siciliani di coach Franco Ciani disputano una gara ermetica e di sacrificio dovendo far meno di Capitan Evangelisti e del giovane centro Tommaso Guariglia, affidandosi al titolo di stato al 5% d’interesse che oggi riscuote Jalen Cannon, uno dei centri più efficaci del girone Ovest (16 p.ti ed 8 rimbalzi), supportato da un ottimo Lorenzo Ambrosin (18 p.ti ed 8 rimbalzi). Completano l’opera Giacomo Zilli e Simone Pepe, entrambi a 12 p.ti e con il centro invece anche lui ad 8 rimbalzi presi. 

Cosa dire invece del Derthona Basket? Beh, dire che le cose stiano andando male è un eufemismo, 3 vittorie in 10 gare e chi l’avrebbe mai solo pensato al via? Comunque è evidente che la squadra non riesca a trovare il ritmo partita perchè frenata dalla sequela d’infortuni e malanni che a turno hanno messo fuori ora questo, ora quello: difficile trovare un’intesa di gioco in queste condizioni. Al momento quindi Bertram fuori dai giochi importanti ma siamo sicuri che Fabio Ramondino riuscirà a trovare il bandolo della matassa, intanto Agrigento ieri ha vinto con 71 punti all’attivo ma è sicuramente più duro vincere segnandone 60 punti di punti e se due dello startin’ five, come Spizzichini e Viglianisi, fanno zero punti entrambi!

Al terzo posto in classifica ecco invece un trio di squadre vittoriose nel 10° turno, a quota 12 punti. La già citata Zeus Energy Group Rieti (attenzione ai laziali, se reggono fisicamente i suoi ottimi “veci” son dolori per tutti), ma soprattutto la Leonis Roma, finalmente vittoriosa in trasferta in quel di Frosinone vs la BPC Virtus Cassino ma tra atroci sofferenze, e la Novipiù Casale Monferrato che proprio dopo la prima vittoria in trasferta sempre a Frosinone nella 2^ giornata di campionato, bissa ieri con un 2° successo lontano dal PalaFerraris espugnando il PalaBorsani di Legnano per 84-88 ma anche lei sudando parecchio.

Dunque alla fine la Leonis Roma vince la sua prima gara lontano da Ferentino ma coach Fabio Corbani da persona seria qual’è non riteniamo sia poi così contento. Certo, ben venga la vittoria esterna e rotto anche un pò il ghiaccio (a proposito: voci di corridoio narrano di un Palazzetto dello sport di Frosinone con pochi gradi centigradi rilevati dal termometro, è usuale che ciò accada?), per questa sorte di sindrome che sembrava essersi impadronita dei leoni biancoblu. I quali però devono fare ammenda: il 33% dai liberi più il 19% dalla lunga non possono essere numeri accettabili da un roster così qualitativo come quello dei romani, tacendo ovviamente dell’espulsione di Damian Hollis e dell’assenza di Dalton Pepper nelle fila dei padroni di casa, e non è accaduto solo ieri. Oltretutto, anche questa volta la BPC Virtus Cassino ha sfiorato la vittoria che nasce dalla sagacia di un Alessandro Piazza magistrale in difesa sul migliore dei ciociari, Antimo Jackson, nei possessi cruciali di fine gara e che deve ringraziare un Abdel Fall da 15 rimbalzi anche se da solo 5 punti all’attivo ed un Alessandro Amici da 15 p.ti che chiude la gara con una spettacolare schiacciata in entrata da posizione di ala: da rivedere!!

Virtus Cassino VS Leonis EBK Roma | Highlights

#basket #serieA2 | 10a giornataVirtus Cassino VS Leonis EBK Roma#highlights realizzato da Fanner Reporter con l'app Fanner Cam

Pubblicato da Virtus Cassino SSD a RL su Sabato 1 dicembre 2018

Per Cassino invece clima sempre più grigio, 10 sconfitte in 10 gare sono un segno tangibile di un’inferiorità evidente. Inoltre dopo l’esternazioni di fine gara a Latina da parte della Presidentessa Donatella Formisano, anche il fine gara di Frosinone vs la Leonis Roma è stato caratterizzato da dichiarazioni della stessa Presidentessa che, legittime o meno, sarebbe meglio siano limitate o che siano rivolte più a come provare a mantenere la categoria così meritatamente conquistata sul campo lo scorso anno: le chiacchiere se le porta via il vento!

Invece clima di nuovo sereno, anche se non al massimo, a Casale Monferrato. Non si vinceva in trasferta da Legnano, addì 14 ottobre scorso, quindi un momento importante e di ripresa per i rossoblu piemontesi che non hanno dominato vs i Cavalieri biancorossi ma finalmente hanno gestito molto meglio il finale di una gara, dettaglio che farà contento coach Mattia Ferrari che tornava “sul luogo del delitto”, dopo aver disputato 5 bellissimi anni proprio a Legnano ad allenare il team del Presidente Tajana. Non lo farà invece contento il constatare che anche ieri, dopo un ottimo avvio, i suoi si siano fatti riprendere per l’ennesima volta. Comunque ottime le prove di Kruize Pinkins (19 p.ti ed 11 rimbalzi), e Luca Cesana (19 p.ti) mentre per una Legnano che sognava di bissare lo sgambetto casalingo di due turni addietro a Rieti, il solito Anthony Raffa ne mette 29 di punti ma almeno adesso al PalaBorsani chiunque giochi vs questa Axpo sa che deve sudarsela la vittoria. Ovvio che la salvezza è sempre il primo obiettivo dei lombardi ma da come si era messa la partita rimane dell’amaro in bocca.

Scendendo infine la classifica, gli ultimi 3 posti per i Playoffs sono appannaggio a quota 10 punti di un altro terzetto composto dalla Benacquista Latina ferma questo turno, e da una coppia formata da altre due squadre vincenti in questo 10^ turno, cioè la Benfapp Capo D’Orlando e la Remer Blu Basket Treviglio.

I siciliani finalmente, battendo nettamente in casa per 97-65 una Givova Scafati in evidente calo di pressione motivazione, nonostante il recentissimo arrivo di Jonathan Tavernari da Cantù, interrompono la striscia negativa di quattro sconfitte consecutive rialzando la testa e calmando la buriana che inesorabilmente iniziava a montare alle loro spalle. Coach Marco Sodini non lo ammetterà mai ma in caso di una quinta sconfitta consecutiva, la sua panchina sarebbe stata a forte rischio perchè a Capo D’Orlando sono fortemente convinti che questo roster possa e debba provare a risalire in Legabasket. Eccellente, come al solito, la coppia Brandon Triche-Jordan Parks più un Simone Bellan finalmente convincente e come in molti ci si aspetta da lui. Ora si prova a risalire la classifica, vedremo.

Intanto in Campania mala tempora currunt! La Givova Scafati ad oggi, assieme alla 2B Control Trapani di cui parleremo dopo, è la nota negativa del girone dopo la Bertram Tortona. Relegata al momento nella terra di mezzo in classifica, a quota 8 punti ma con già 6 sconfitte in 10 gare, la squadra affidata da poco a coach Lino Lardo mostra la corda a Capo D’Orlando: terza sconfitta consecutiva dopo le due vittorie casalinghe di fila che avevano riacceso speranze di promozione o di poter disputare un campionato di vertice come lo scorso anno. Invece ennesima battuta d’arresto e nemmeno l’arrivo di Tavernari a galvanizzare un ambiente che appare depresso e senza averne alcun motivo! Occhio che così ci si mette poco a ritrovarsi nelle zone pericolose, specialmente se qualcosa non quadra in seno ad uno spogliatoio, ricco di gente di personalità.

A quota 10 punti, assieme alla vincente Benfapp Orlandina, ecco invece la sorprendente Remer Blu Basket Treviglio che le suona anche alla 2B Control Trapani per 101-99 anche se all’OT e che bissa la vittoria di domenica scorsa contro Casale sfruttando così al meglio il doppio turno casalingo. Un’altra prestazione di grande carattere e cuore per i blu di Adriano Vertemati che vanno anche sotto di 7 punti alla fine del terzo periodo ma che poi reagiscono in maniera eccellente grazie al trio Mitjia Nikolic (23 p.ti), che griffa l’ultimo canestro vincente del match, Andrea Pecchia (22 p.ti, non più una novità), e Lorenzo Caroti (18 p.ti). Da quando i lombardi han travolto di 30 punti la Leonis Roma in casa un mese fa, il campionato della Blu Basket è cambiato in positivo ed adesso chissà che la Cenerentola non possa ambire a qualcosa di più che alla semplice salvezza, specie se continua a vincere in casa?

Pubblicato da Blu Basket Treviglio su Domenica 2 dicembre 2018

Male Trapani, terzo stop di fila che conferma inoltre il mal di trasferta degli amaranto di Davide Parente, ormai certificato dall’assenza totale di vittorie lontane dal PalaConad ed al momento quasi irreversibile perchè questa volta la gara era in pugno. Per vincere in trasferta ci vuole carattere e personalità ed a poco serve dire che il roster si pregia di gente come Andrea Renzi e Rotnei Clarke o Cameron Ayers, certe gare bisogna vincerle e basta. Da notare in chiave Azzurra la sostanziale parità con cui si chiude il derby tra Federico Miaschi in maglia Trapani e Mattia Palumbo in maglia Remer, compagni di squadra in Nazionale U18M e speriamo un domani primi attori su palcoscenici di maggior livello.

Infine, ecco il prossimo turno, l’11^ giornata che si disputerà a cavallo del ponte dell’Immacolata, con i due anticipi il sabato 8 dicembre tra Leonis Roma ed Orlandina e Latina che ospiterà l’Axpo Legnano a caccia di punti salvezza. Attenzione ai due #BigMatches di Siena, tra la On Sharing Siena e la Virtus Roma e di Rieti con lo scontro molto interessante tra Zeus Energy Group e Bergamo.

Casa Ospite
Leonis Roma Benfapp Capo d’Orlando 0 – 0
Benacquista Assicurazioni Latina Axpo Legnano 0 – 0
ON Sharing Mens Sana Siena Virtus Roma 0 – 0
Novipiù Casale Monferrato M Rinnovabili Agrigento 0 – 0
2B Control Trapani Givova Scafati 0 – 0
Bertram Tortona Edilnol Pallacanestro Biella 0 – 0
Zeus Energy Group Rieti Bergamo 0 – 0
BPC Virtus Cassino Remer Blu Basket Treviglio 0 – 0

 

Fabrizio Noto/FRED

@FaberNoto

L'articolo A2 Ovest Old Wild West 10^ giornata 2018-19: crollo in casa della Virtus Roma che resta capolista, risalgono Agrigento, Casale, Rieti e Leonis in un turno monco di 2 sfide proviene da All-Around.

]]>